Crestaiate al Sugo Finto

Crestaiate

Il VegTour?? continua e siamo già arrivate alle Marche!

Quando comincio ad informarmi sulla cucina tipica di una regione devo sforzarmi di non ricadere sul solito piatto di pasta…perché ogni regione ha il suo formato ed il suo condimento tipico ed io ogni volta vado in fissa su quel piatto e tendo a dimenticare che esistono anche tantissime altre meraviglie culinarie tipiche❤

Questa volta, però, ho scoperto un formato che non conoscevo che addirittura ha un impasto un po’ particolare: le crestaiate (o cristaiate, o ancora cresc’tajat) sono nate per riutilizzare la polenta del giorno prima…ed io adoro le ricette di recupero.

Quella che vi propongo io è la ricetta che viene usata al giorno d’oggi, mescolando farina di frumento (io ho usato un mix già pronto senza glutine, in sostituzione) e farina di mais, ma la ricetta più antica prevedeva proprio l’uso della polenta fredda, da impastare con farina di frumento.

Ho deciso di condire la mia pasta con un sugo finto, detto così perché non presenta la carne ma tutti gli altri ingredienti del sugo di carne tipico del centro e sud Italia: una genialata che più semplice, veloce e buona non si può!

Conoscevi questo particolare formato di pasta? Se sì, lo prepari partendo dalla farina di mais o dalla polenta avanzata??

Crestaiate

INGREDIENTI x2 persone

Per le crestaiate:

150 g di misto farine senza glutine (io Mix It! Universale di Schaer)

100 g di farina di mais fioretto

Q.b. acqua calda (io circa 200 ml)

Per il sugo:

una carota medio piccola

un piccolo gambo di sedano

1 pezzetto di cipolla

una tazza di passata di pomodoro

1 tazzina di vino rosso

Qualche foglia di salvia

1 rametto di rosmarino

Crestaiate

PROCEDIMENTO

1. Mescola le due farine con un pizzico di sale su una spianatoia.

2. Aggiungi poco a poco dell’acqua calda, ed impasta fino ad ottenere un panetto piuttosto ruvido e sodo.

3. Lascia riposare l’impasto coperto per una mezzoretta e intanto dedicati al sugo.

4. Trita finemente carota, sedano e cipolla e mettili a soffriggere dolcemente in una casseruola con qualche voglia di salvia, 1 rametto di rosmarino, 3 cucchiai d’olio ed un goccio d’acqua.

5. Dopo circa 5 minuti, sfuma il soffritto con del vino rosso e, quando l’alcol sarà completamente evaporato, aggiungi la passata di pomodoro ed ancora un goccio d’acqua.

6. Sala e lascia cuocere per circa 15 minuti a fiamma bassa, aggiungendo acqua se necessario, fino ad ottenere un sugo piuttosto corposo.

7. Riprendi il panetto e reimpastalo velocemente per uniformarlo, poi stendi una sfoglia spessa circa 3 mm e ritagliane dei rombi di media misura e piuttosto irregolari: avrai ottenuto le crestaiate!

8. Cuoci le crestaiate per circa 7 minuti in acqua bollente salata, poi scolale e mischiale delicatamente al sugo finto.

9. Servi con un’abbondante macinata di pepe ed un filo d’olio evo.

Crestaiate

Ti potrebbero interessare:

Hummus
Hummus

A giudicare dai social, pare che solo i vegani mangino l’hummus! Eppure è talmente buono

Continua...