Cavatelli al Sugo con Rucola

Cavatelli

Povero Molise che tutti se lo dimenticano…e invece io gli voglio bene perché è patria dei miei amati cavatelli!

Infatti io e Marcella abbiamo scelto proprio loro come protagonisti per la nostra nuova #schisciaregionale

Forse posso dire che i cavatelli detengono il primato di pasta più facile da realizzare, o no? Sono proprio a prova di imbranato/a ed è per questo che, se non hai mai realizzato la pasta in casa, ti consiglio di partire proprio da loro. Li ho conditi con un sugo che, se possibile, è ancora più facile, ma alla fine è venuto fuori un piatto spaziale!

So che @miss.schiscia ha preparato un condimento un po’ più caratteristico, che ti consiglio di andare a vedere perché è facilmente adattabile anche ad un’alimentazione vegetale🌱

❄️Conservazione -> Puoi conservare i cavatelli da crudi, congelandoli stesi e distanziati per non farli attaccare (poi puoi anche metterli nei sacchetti). Il piatto finito, invece, si conserva un paio di giorni in frigorifero.❄️

Trovi il video tutorial di questa ricetta su Instagram oppure su Youtube.

Cavatelli

INGREDIENti x1 persona

Per la pasta:

150 g di semola di grano duro (la mia integrale – oppure mix senza glutine)

1 cucchiaio d’olio evo

1 pizzico di sale

Q.b. acqua tiepida (meno di 100 ml)

Per il condimento:

1 spicchio d’aglio

1 punta di peperoncino

1 bicchiere scarso di polpa di pomodoro

Abbondante rucola

Q.b. sale

Q.b. olio evo

PROCEDIMENTO pasta

  1. Disponi la farina su una spianatoia o in una ciotola ed allarga con le mani un cratere al centro (si dice “fare la fontana”).
  2. Al centro della fontana aggiungi l’olio, un pizzico di sale ed un goccio d’acqua.
  3. Prendendo la farina dai bordi e tirandola verso il centro, comincia a mischiarla con i liquidi. 
  4. Aggiungi l’acqua poco per volta fino a che vedi che comincia a crearsi un impasto. Se dovessi per sbaglio aggiungere troppa acqua non preoccuparti: puoi sempre aggiungere un pochino di semola per riaggiustare la consistenza.
  5. Impasta sulla spianatoia fino ad ottenere un panetto sodo e liscio (ci vorranno al massimo 5 minuti con le dosi per una porzione).
  6. Lascia riposare il panetto per una mezzoretta avvolto nella pellicola. Il riposo servirà a rendere la pasta meno elastica e quindi a facilitarti il lavoro dopo, evitando che si “restringa” in continuazione.
  7. Riprendi il panetto, dividilo in parti più piccole e ricava da ogni pezzetto, facendolo rotolare sotto le mani, un filone dal diametro di 1 cm circa.
  8. Ritaglia dai filoni dei pezzetti lunghi 2 cm e poi ricava i cavatelli da essi, premendo e facendo rotolare il pezzetto di pasta sotto due dita (guarda il video al link sopra, per capire il gesto).
Cavatelli

PROCEDIMENTO Sugo

  1. Prepara un sugo molto semplice soffriggendo in padella uno spicchio d’aglio sbucciato ed un pezzetto di peperoncino con un cucchiaio d’olio.
  2. Aggiungi la polpa di pomodoro, sala e lascia cuocere a fiamma bassa per circa 15 minuti.
  3. Cuoci i cavatelli in acqua bollente salata per circa 5 o 6 minuti (assaggia prima di scolare).
  4. Una volta cotti, salta i cavatelli in padella con il sugo ed un’abbondante manciata di rucola.
  5. Servi con un filo d’olio evo a crudo e qualche fogliolina di rucola per decorazione.

Cavatelli

Qui invece puoi vedere come realizzare in casa le tagliatelle vegane: Tagliatelle Vegane

Ti potrebbero interessare:

Hummus
Hummus

A giudicare dai social, pare che solo i vegani mangino l’hummus! Eppure è talmente buono

Continua...